Marco Albertin

Marco Albertin

Nasce come chitarrista negli "scout" e, dopo aver frequentato le lezioni del M° Rota, incomincia come turnista nelle orchestre di liscio (Orchestra D'Aloia e i Novelli Folk). Dal 1980 si dedica allo studio del basso, collaborando con varie orchestre di musica da ballo (Big Band di Vito Rutigliano) dove matura la conoscenza di tutti i generi di musica da sala.
Ha suonato in diverse formazioni spaziando dal funky, al blues, alla fusion.
Ha suonato con i "Mai dire straits" vincitori della pagella rock del quotidiano "La Stampa" e finalisti di "San Scemo". È stato ospitato in diverse televisioni locali (Quartarete, Primantenna, Telecupole).
Ha perfezionato lo studio del basso dal M° Umberto Mari, infine è diventato il bassista dei Mondo 60, formazione con diverse date in Piemonte e gruppo di spalla dei Dik Dik e di Little Tony. Durante la sua presenza nel gruppo summenzionato, ha collaborato con Tony Degruttola, chitarrista di Tosca.
Nel 2001 insieme a Maria Cristina Vanni fonda i McMA, dove, oltre a suonare le chitarre ed i bassi, caratterizza i personaggi ed anima le serate, dando quel pizzico di follia che conquista le platee e che fa uscire il duo dagli schemi classici, creando uno spettacolo a 360°. Proprio la diversità di esecuzione dei brani, porta il duo a conquistare diversi premi canori ed apparizioni televisive sua sui circuiti locali (Primantenna, Super Six), sia a livello nazionale (Sky, World Channel).
Nel 2004 si fa trascinare nell'avventura country che non è ancora finita...

Per chi ama i dettagli, Marco suona con:
• Chitarra Fender Stratocaster USA
• Chitarra acustica Ibanez amplificata
• Chitarra Fender Telecaster USA
• Chitarra acustica Stagg amplificata
• Basso Yamaha DB 5 corde
• Basso Fender Jazz Freetless
• Basso Fender Jazz 4 corde
• Basso Fender Jazz 5 corde
• Pedaliere Boss GT30 e Zoom 606

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now